2015 Montecarlo, Principato di Monaco

Palais de la Plage

Concorso ad inviti, secondo posto

Design: Joseph di Pasquale
Collaboratori: Vulmaro Zoffi, Matteo Ranghetti, Carlo Caserini, Paola Sacchi, Niklas Knap, Maria Accorsi, Pier Alessio RIzzardi.
Strutture: Francesco Iorio
Sostenibilità: Matteo Ranghetti
Artisti: Davide Coltro, Daniele Girardi

L'architettura nasce dall'esperienza degli spazi interni e intende creare un rapporto il più possibile diretto ed esclusivo con il mare per ogni appartamento.
Questo obiettivo è stato perseguito eliminando ogni ostacolo visivo tra spazio interno e vista del mare. Di coseguenza la struttura è stata arretrata per liberare la facciata da qualsiasi pilastro e i serramenti sono stati pensati in vetro totale riducendo al minimo lo spessore dei telai.
Lo spazio interno è concepito cone un living loft unico che può essere diviso in soggiorno, sala da pranzo, e camera da letto padronale attraverso delle pareti mobili automatizzate e motorizzate.
La cucina affaccia sul retro ma viene messa in contatto visivo con il living loft e con il mare attraverso una finestra interna.
Per dare il massimo della piena visibilità del mare ad ogni appartamento i living loft sono localizzati ad ogni piano alternativamente a destra e a sinistra della facciata.
Questo crea un movimento alternato e dinamico al partito architettonico che caratterizza l'edificio e il rivestimento in acciaio porcellanato.
L'edificio connette al piano terra due livelli urbani del fronte mare attraverso un parco aperto al pubblico che accoglie anche una stazione di polizia e un ufficio postale perfettamente integrati nel concetto paesaggistico.
progetti